Chiesa di San Lorenzo

Bella e imponente è la Chiesa di San Lorenzo, Parrocchiale del 1510, che subì imponenti ampliamenti nel 1740, con la trasformazione a croce latina e l’aggiunta di una cupola centrale che diede vita ad una costruzione suggestiva con trentasei colonne cilindriche finemente marmorizzate, sorrette da piedistalli di pietra con al vertice stupendi capitelli in stile corinzio.

La navata centrale misura ben 54,45 metri ed il presbiterio è arricchito da un maestoso altare con intarsi di marmi e pietre preziose.
La facciata, di stile neoclassico, presenta un ampio finestrone centrale (chiuso con un muro di mattoni dopo il 1945 e riportato alla luce nel 2004) e un’imponente porta di bronzo, opera dello scultore Don Luciano Carnessali, del peso di 8 quintali, alta metri 4,61 e larga metri 2,33.

Al suo interno è possibile ammirare l’organo costruito dall’Antegnati nel 1608 e restaurato nel 1881 da Gaetano Zanfretta. Vi sono poi numerose opere di pregio tra le quali vanno ricordate una tela del Brusasorci (raffigurante il Redentore), una tela di Andrea Celesti (1692 circa) posta nell’altare della Madonna del Carmine, una tela di Gabriele Rottini del 1843 e la pala di San Luigi Gonzaga di Padre Andrea Pozzo (1642-1707).


POSIZIONE
chiesa-sanlorenzo-pozzolengo
chiesa-sanlorenzo-2-pozzolengo